FOOD: WAFFLES AMOREVOLI

Avete voglia di preparare qualcosa di speciale per la colazione del week-end? Io aspetto il fine settimana per godermi in tutta lentezza le ore del mattino….oddio…..troppo lenta non posso permettermi di esserlo, ma di sicuro durante il sabato e la domenica i ritmi si rallentano e mi piace godere di una buona colazione. I waffles sono un’idea veloce e di sicura riuscita, versatile e tanto golosa. Vi lascio la ricetta,  nel caso abbiate intenzione di prepararli proprio in questi giorni. Vi basteranno davvero pochi minuti e avrete un ottima base da cui partire.

INGREDIENTI:

  • 2 UOVA (SEPARATE I TUORLI DAGLI ALBUMI, CHE SARANNO DA MONTARE A NEVE)
  • 80 GR. ZUCCHERO SEMOLATO
  • 1 CUCCHIAINO DI VANIGLIA
  • 60 GR. BURRO FUSO
  • 180 GR. FARINA
  • 1/2 CUCCHIAINO DI LIEVITO
  • 185 ML. LATTE

PROCEDIMENTO:

Come prima cosa unite i tuorli con lo zucchero e il burro fuso, in modo da ottenere una bella cremina giallognola. Incorporate poi la farina, poco per volta, magari setacciandola, insieme al lievito ed alla vaniglia. Aggiungete il latte e mescolate bene, in modo da ottenere un impasto omogeneo. Infine, incorporate gli albumi montati a neve, muovendo il cucchiaio dal basso verso l’ alto (mi raccomando mie care cuoche, non fate smontare quei begli albumi spumosi, sono la chiave del successo per waffles eccezionali).

Per cucinare i waffles vi serve una piastra apposita. Se siete fortunate e avete soldi da spendere, nonché spazio negli armadi, potete acquistare la macchina professionale per waffles, quella che vi permette di ottenere waffles giganti, morbidissimi e con una cubettatura profondissima. Se invece siete come me, più economiche, potete acquistare una piastra elettrica che vi farà ottenere tanti mini waffles, sempre morbidosi, magari un po’ meno spessi, ma golosi in tutti i sensi, e assolutamente a forma di cuore! La piastra che uso io è la waffles making machine di CLATRONIC. Dovete fare scaldare bene la piastra, poi dovete versare la pastella al suo centro, vedrete  che si distribuirà da sola su tutta la superficie. Attenzione, e dico ATTENZIONE, a non versarne troppa di pastella, perché una volta che chiuderete la piastra, il calore stimolerà la lievitazione, e il rischio è quello di vedere trasbordare fuori tutto quanto!!! Fate cuocere, senza aprire la piastra (ok, la prima volta apritela, così vedrete che non c’è rischio di bruciare niente), per circa 4 minuti (a seconda del calore che impostate e dell’ effetto finale più o meno croccante che desiderate). Dopo di che, sfornate le cialde e, preferibilmente prima che si raffreddino (perché poi c’è il rischio che si rompano o sbriciolino), tagliatele con una forbice lungo le linee divisorie disegnate dalla piastra. Serviteli subito con dello sciroppo al cioccolato, o con della frutta e zucchero a velo. Che buooooonnnniiiii! Se li lasciare scoperti per qualche giorno, diventano croccanti, e sono ugualmente buoni. Parola di golosa!

 

Lascia un commento